Pneumatici BRIDGESTONE

La Bridgestone è un'azienda giapponese con sede nella metropoli di Tokyo tra le più grandi produttrici di pneumatici al mondo, con fabbriche e laboratori di studio sparsi in ogni parte del globo a oggi rappresenta una delle realtà aziendali più grandi e affermate in questo settore, che da quasi un secolo si occupa della lavorazione della gomma, non smettendo mai d'innovare ed evolversi.

L'azienda nipponica infatti ha permesso di portare tutta la tecnica e l'innovazione tecnologica giapponese negli pneumatici per veicoli, stravolgendo questo settore industriale e proponendo sul mercato i primi prodotti con dietro uno studio tecnologico avanzatissimo e l'utilizzo di materiali innovativi. 

Bridgestone: dalle suole delle scarpe a più grande produttore di pneumatici al mondo

La Bridgestone iniziò il suo percorso producendo suole in gomma per le calzature, e nel giro di soli pochi anni divenne leader indiscussa di questo settore, crescendo in modo esponenziale. 

Solo nel 1930, quando il mercato delle auto stava cominciando a espandersi sempre di più e a diventare molto presente in tutto il mondo la Bridgestone decise di allargare la sua produzione creando una branchia del suo stabilimento completamente adibita alla produzione di pneumatici per veicoli, veicoli di ogni genere. 

Così nacque la Bridgestone, una delle più grandi aziende nipponiche al mondo, un colosso che oggi è un punto di riferimento in tutto il settore della produzione di pneumatici, capace di far scuola grazie alle innovative tecniche giapponesi e alla loro innata devozione al lavoro e all'innovazione, fattori che gli hanno permesso di diventare quello che è ora.

Infatti l'azienda cominciò la sua produzione di pneumatici grazie alla sempre maggior diffusione di automobili e alla nascita delle nuove case automobilistiche, in modo particolare quelle giapponesi come Honda, Hyundai e Yamaha, fino all'arrivo della seconda guerra mondiale, periodo storico nel quale la Bridgestone concentrò gran parte della sua produzione di pneumatici per equipaggiare i veicoli dell'esercito. 

Una volta terminato il conflitto il Giappone ne uscì disastrato, con un'economia quasi al collasso, ma nonostante ciò il colosso nipponico puntò alla produzione di pneumatici per moto e motorini, e solo nel 1953 divenne il più grande produttore di gomme dell'intero est asiatico. 

In quegli anni l'azienda non smise d'innovarsi puntando tutto sulle nuove evoluzioni tecnologiche, trasportandole direttamente nel processo produttivo delle loro gomme. Grazie a questo l'azienda riuscì a presentare sul mercato pneumatici con caratteristiche tecniche uniche, grazie ai quali solo nel 1961, dopo una crescita esponenziale, venne quotata in borsa. 

Da lì fu un susseguirsi di successi, infatti aprirono la prima sede estera a Singapore, oltre ad acquistare nel 1988 la Firestone Tire and Rubber Company, una grande azienda americana produttrice di gomme, diretta rivale della Bridgestone. 

Di li in poi la Bridgestone divenne quella che tutti noi conosciamo come una delle marche di pneumatici più affermata sul mercato, capace di proporre pneumatici con soluzione tecniche inedite, contraddistinti da performance elevatissime e caratterizzati da un continuo studio e sviluppo. 

Non a caso l'azienda giapponese riuscì ad accaparrarsi per molti anni consecutivi l'esclusiva dalla Formula1 per equipaggiare le vetture durante i diversi campionati, senza contare la costante partecipazione della Bridgestone nel mondo della MotoGP.

 

CERCA IL TUO PNEUMATICO

Brand

Reset this group

Larghezza

Altezza

Diametro